martedì 31 dicembre 2013

Gesù predicava l'ecologia profonda? (parte 1)

Non me ne vogliano i cristiani, ma il titolo (forse un po' provocatorio) sta a indicare una domanda lecita, che chiunque potrebbe porsi leggendo i Vangeli, apocrifi compresi.

Molti potrebbero sdegnarsi nel sentirsi dire ciò. E' luogo comune, infatti, pensare che egli si sia occupato solo della dimensione spirituale dell'uomo. predicando di regni astratti lontani dalla realtà e dando regole da seguire per entrare a farvi parte.

E' cosa comune, inoltre,  pensare che Gesù spronasse la gente a pensare a vite ultraterrene e al "dopo" la morte, sbattendosene completamente della parte naturale dell'esistenza o del presente.
Il Cristianesimo stesso viene accusato dagli ecologisti di tutti i tipi come la principale causa della diffusione di una mentalità antropocentrica sul nostro pianeta (con relative conseguenze).

E allora com'è possibile che l'insegnamento di Gesù riguardi anche ciò che noi chiamiamo con il termine "ecologia profonda"? Continuate a leggere, cercheremo di capire insieme il come e il perché di tutto questo.

lunedì 9 dicembre 2013

La devozione dei genitori in natura


Non mi stancherò mai di dirlo... troppo spesso la gente pensa al mondo naturale come ad un mondo selvaggio, caotico, spaventoso e crudele. Certo, la vita in Natura non è mai facile e presenta le sue sfide e i suoi rischi quotidiani. Una di queste sfide, ad esempio, è quella di diventare genitori.
Anche gli animali sono premurosi e affettuosi nei confronti dei loro piccoli, anzi si potrebbe quasi dire che gli animali sanno essere dei genitori migliori di quanto noi uomini ci sforziamo di essere.

Certo, non tutti gli animali si comportano allo stesso modo, ma non possiamo pretendere di capire o di sapere cosa si cela nel cuore di una mamma o di un papà non umani. Spesso comportamenti che per la maggior parte di noi sono inimmaginabili (come quello di abbandonare i propri figli a se stessi) per alcuni animali risultano nella norma (si pensi ad esempio a molte specie di rettili fra tartarughe, serpenti e lucertole).

Ma non è di questo che voglio parlare, oggi mi piacerebbe concentrarmi sul comportamento di alcuni dei genitori più devoti e affettuosi in natura. Vi renderete conto allora di quanto l'uomo ha da imparare dalla Natura e in particolar modo dai nostri fratelli animali.

(L'elenco qui di seguito è in ordine casuale, sicuramente ne avrò tralasciato qualcuno, d'altronde sono così tanti i genitori devoti in natura! Se mai aggiornerò in seguito...)


domenica 1 dicembre 2013

Il vero peccato originale e il progetto per l'uomo.



Questo è un video che ho realizzato per illustrare in modo riassuntivo il succo di questo blog e la sua ragione di esistenza. Verrà inserito nella sezione "Perché Nuova Eden?".

Si parte con l'analizzare il mito dell'Eden in chiave filosofica/razionale poi si analizza brevemente la storia dell'uomo, del suo lento declino, fino ad arrivare all'epoca moderna, con i suoi contrasti e le sue contraddizioni.
In fine viene presentato come sarebbe il mondo se l'uomo rinnegasse l'antropocentrismo e gli idoli che comporta.

Vorrei che vedeste tutto questo non in chiave propagandistica/religiosa ma come un monito e un invito a riflettere. Per il resto... buona visione!.


sabato 2 novembre 2013

Sperimentazione animale, c'è chi ancora la difende.


Tutt'oggi milioni di animali vengono torturati e uccisi nel corso dei test di laboratorio o nel corso delle sperimentazioni più varie.
In passato ho già avuto modo di parlare del lato oscuro che si cela dietro la scienza, ma qui vorrei riflettere assieme a voi e porvi una domanda: come si può nel 2013 continuare a difendere tutto questo?

venerdì 18 ottobre 2013

Le insidie di ogni ideologia e religione

"La religione è l'oppio dei popoli"

... questa frase fin troppo citata è diventata il cavallo di battaglia di ogni ateo convinto delle sue ragioni. Però le stesse persone che la citano non sanno che il significato stesso della frase gli si potrebbe ritorcere contro.

Molti atei infatti tendono ad identificare la causa di tutti i problemi con la religione o con un dio che loro neanche credono esistere, piuttosto che identificare il problema nell'animo umano.
Infatti se con religione intendiamo una morale spirituale da seguire o il provare rispetto e riverenza verso un qualcosa o qualcuno, non vi è nulla in essa da considerare dannoso o un vero problema. Ma troppo spesso nella realtà non è così.
La spiritualità viene lentamente sostituita da altro... un esempio? leggi, dogmi, imposizioni, regole da seguire, superstizioni, idolatria ecc...
Il vero problema, quindi, risiede dentro di noi... in noi esseri umani che con le nostre fragilità finiamo sempre col rovinare tutto.
Ma non è questo l'argomento che mi interessava affrontare con voi.

Vorrei ora fare un piccolo viaggio, analizzando insieme a voi le vere insidie che si nascondono dietro ogni ideologia ed ogni religione (ateismo compreso).

sabato 5 ottobre 2013

La legge dell'ordine dal caos

Troppo spesso il mondo Naturale viene dipinto come un luogo selvaggio, pericoloso, privo di regole e caotico. La realtà  però è ben diversa, andiamo insieme a vedere il perché.

A tutti sarà capitato di vedere un terreno abbandonato. E' pieno di rovi, di erbacce e di sterpaglie che crescono tutte assieme, una addossata all'altra, competendo fra loro senza apparentemente alcun ordine, né legge.
Eppure il caos che si è generato è in realtà il frutto di una situazione precedente di squilibrio.
Ciò che noi umani definiamo "ordine", in realtà per la Natura non è altro che una situazione profondamente squilibrata.

mercoledì 25 settembre 2013

Genetica. Quando l'uomo gioca a fare Dio...


Sulla smania dell'uomo di sostituirsi a Dio ne abbiamo parlato abbastanza e ne parleremo ancora nel prossimo futuro in altri post. Quello su cui mi piacerebbe concentrarmi ora è riflettere insieme a voi sulle conseguenze che questo comporta.
Sto parlando naturalmente dei progressi nel campo della genetica e della chirurgia in questo secolo e in quello precedente.

Come si può non citare a questo proposito il famoso romanzo di Mary Shelley, "Frankestein" anche conosciuto come "Il Prometeo moderno".
Anche se l'argomento principale a cui ruota attorno la storia è ben diverso, il senso ultimo del racconto è lo stesso. Cosa rappresenta la creatura di Frankestein se non il simbolo della "scienza che sfugge al controllo".
Spesso gli uomini ambiscono a grandi cose, magari anche cose giuste... ma molto spesso, se non sempre, non si rendono conto che vi è sempre un prezzo molto alto da pagare per ogni grande scoperta. Siamo davvero certi che il prezzo da pagare non sia troppo alto questa volta?

giovedì 15 agosto 2013

Il Mondo secondo MONSANTO



Questo è un documentario che mostra gli intrighi e le contraddizioni che si celano dietro la più nota società chimica/biotecnologica dei nostri tempi, la MONSANTO.
Da sempre la società ribadisce i suoi valori e le sue intenzioni "benevole", ma la realtà dei fatti suggerisce tutt'altro.
Diverse sono le colpe e le responsabilità di questa multinazionale a partire dalla pubblicità ingannevole (pubblicizzando qualità che i prodotti in realtà non hanno) fino alla negazione della sovranità alimentare (negando agli agricoltori la loro libertà e prendendo il controllo del mercato). Ma non solo...

Vi invito a visionare questo documentario, io l'ho trovato molto interessante...
Se la Monsanto e gli OGM metteranno piede in Italia saremo tutti in pericolo. Pensateci bene quando se ne presenterà l'occasione.

Il video che avevo incorporato non è più disponibile su YouTube, in compenso potete visionare il documentario sulla nostra pagina facebook, ecco i link:

Il Mondo secondo MONSANTO (1/5)
Il Mondo secondo MONSANTO (2/5)
Il Mondo secondo MONSANTO (3/5)
Il Mondo secondo MONSANTO (4/5)
Il Mondo secondo MONSANTO (5/5)


martedì 13 agosto 2013

Critiche alla Chiesa Cattolica



(Mt 7, 21-23) Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità.

 In pochi all'interno della Chiesa stessa affrontano l'argomento, ma la verità è che la Chiesa non sempre è stata fedele e coerente alla sua missione e al Vangelo. Ancora oggi ci si impegna per tenere la verità in un angolo, quasi come fosse una cosa scomoda da tenere nascosta. Ma una parte, la minoranza, degli esponenti della Chiesa si è da sempre impegnata per condannare e chiedere perdono per le mancanze e le atrocità del passato (e del presente).

venerdì 2 agosto 2013

L'uomo, il cancro del Pianeta.

Immagini notturne della Terra, fotografate dalla NASA.

Tempo fa, scherzando con un amico mentre guardavo Google Maps, dissi che "l'uomo è il virus del pianeta". In un primo momento la cosa mi sembrò esagerata, ma ripensandoci bene mi sembrò proprio il termine appropriato. Più che virus, forse, sarebbe meglio dire cancro.

Infatti sebbene per certi virus vi è una cura, per l'uomo sembra proprio non vi sia alcuna soluzione a breve termine.
Proprio come per il cancro che sta diventando una malattia sempre più diffusa fra gli uomini e a cui, sembra, non vi sia ancora alcuna cura facilmente accessibile.


venerdì 5 luglio 2013

Pianta un albero gratis, rendi il tuo sito/blog CO2 neutral !

Ebbene, vi annuncio che d'ora in avanti anche questo blog sarà CO2 neutral !

Grazie a un'iniziativa di "Dove Conviene" sarà possibile piantare un albero per compensare le emissioni di CO2 di questo blog.

E' il minimo che posso fare, anche dal punto di vista della coerenza... altrimenti il mio impegno con questo blog e tutto ciò che ho scritto non avrebbe senso!

Se anche voi avete un sito o un blog e non volete più contribuire alle emissioni di CO2, visitate questo sito e fate come me. 





mercoledì 3 luglio 2013

Transumanesimo, l'apice dell'aberrazione umana



Che cos'è il Transumanesimo? E chi sono i Transumanisti?
In questo post andremo a vedere insieme fino a che punto la mente perversa dell'uomo possa spingersi ed esamineremo insieme uno dei più grandi progetti nato dalla mente malata di un gruppo ristretto di persone, gli Illuminati.
Sto parlando della fusione fra viventi e macchine, del patetico e perverso piano di sostituirsi a Dio e a Madre Natura.
Ecco, questo è ciò per cui i Transumanisti si battono, ed è l'obbiettivo che vogliono raggiungere entro questo secolo.

venerdì 14 giugno 2013

La concezione della morte negli animali

Vi siete mai chiesti cosa passi per la testa di un animale quando si trova a dover fare i conti con la morte di un membro della sua stessa specie? Molto probabilmente no...
Sembra infatti che noi umani vogliamo a tutti i costi "essere speciali", quindi molto spesso ci dimentichiamo che anche noi siamo animali.

Credereste mai che gli animali provano emozioni simili alle nostre, se non le stesse, quando si trovano ad affrontare la morte?
Per alcuni potrebbe essere una cosa scontata, ma per quanto riguarda gli altri sono sicuro che quello che vedrete qui vi farà riflettere molto.

Ho pensato di mettere insieme alcuni video che ho raccolto qua e la navigando per la rete che dimostrano chiaramente che gli animali non sono insensibili alla morte altrui, come la maggior parte della gente pensa.
Volevo mostrarvi delle scene di alcuni documentari che vidi tempo fa riguardanti l'argomento, ma purtroppo su internet è difficile reperirli (maledetto copyright). Quindi ho scelto di ripiegare su filmati amatoriali.

I filmati che vedrete qui di seguito sono alquanto tristi e forse un po' macabri, ma comunque sia vale davvero la pena vederli. Buona visione.



lunedì 3 giugno 2013

La morte fa parte della vita



Sembra incredibile, ma in pochi si fermano a riflettere sul significato della vita e in meno ancora riflettono sul significato della morte.
La morte è forse un argomento un po' scomodo, che molti preferiscono evitare fino a quando non vengono toccati direttamente, ad esempio dopo la morte di una persona cara.

Ci viene insegnato che la vita e la morte sono due opposti così come lo è il bene e il male. Non c'è da stupirsi se poi alle persone viene naturale associare la morte come a un male da sconfiggere o come una malattia da curare.
Ebbene la morte non è ne una malattia ne un male, semplicemente esiste ed è giusto che sia così.

Vita e morte dipendono l'una dall'altra. Sarebbe più corretto dire che la morte è da intendersi come parte stessa della vita. Non vi può essere vita senza morte né morte senza vita.

In questo post andremo insieme a capire perché queste due facce della stessa medaglia sono così inesorabilmente legate l'una all'altra e il perché dell'esistenza stessa della morte.

sabato 25 maggio 2013

E' forse la fine?


Probabilmente ciò che leggerete qui è solo il frutto di un momento di desolazione e profonda amarezza... ma ci vogliono anche quei momenti nella vita no?

E' da più di un anno ormai che non faccio altro che interrogarmi e probabilmente la maggior parte delle domande che mi pongo rimarrà senza risposta.
Troppe cose sono successe, e buona parte di esse hanno turbato profondamente la mia coscienza.
Troppi avvenimenti mi hanno costretto a fermarmi a riflettere... perché sta succedendo tutto questo? Non è normale... sta accadendo qualcosa? o forse sono io che ho solo dormito per tutto questo tempo e mi sono svegliato solo ora?

Ogni giorno che passa sento sempre più il peso della strada che ho scelto di intraprendere, i dubbi e i ripensamenti non sono mai mancati, questo è certo, però è come se ogni volta qualcosa mi abbia costretto a rimettermi sulla strada facendomi dire: "Sì ce la posso fare, sto facendo la cosa giusta".
Ora mi ritrovo qui, ancora una volta ad avere dei dubbi e a interrogarmi riguardo al mio destino e a quello del mondo.


lunedì 22 aprile 2013

I valori dell'Ecocentrismo.


"Io sogno un mondo in cui gli uomini e gli altri esseri viventi vivano fianco a fianco in perfetta armonia, un mondo in cui gli uomini siano parte di un qualcosa di più grande e non siano i padroni assoluti dell'universo. Un utopia forse, ma io la ritengo una cosa fattibile ed è per questo che mi batterò fino alla fine."



Ebbene oggi come saprete si celebra la Giornata della Terra.
Vi stupirete forse se vi dico che io considero questa giornata alla stregua di tutte le altre feste e giornate particolari.
Per carità, le intenzioni sono le più buone e giuste, però non so voi ma a me la cosa risuona un po' come ipocrita.
A mio modesto parere tutti i giorni andrebbero vissuti come una perenne "Giornata della Terra" e non solo in un giorno prestabilito dell'anno in cui si fa finta di interessarsi alla Terra spegnendo tutte le luci dei monumenti.
Ma va beh, non è di questo che oggi voglio parlarvi...

Mi premeva approfittare di questa giornata per ricordare al mondo l'importanza di un cambiamento di prospettiva e di priorità attraverso i valori dell' Ecologia profonda (Ecocentrismo) e il Naturalismo.
Ma cosa significa ecologia profonda? In questo post esporremo il concetto di Ecocentrismo e andremo insieme a capire perché valorizzarlo sia importante.
....

martedì 9 aprile 2013

Riflessioni su Dio


Ormai sappiamo bene che al giorno d'oggi le persone che credono diventano sempre meno e ancora più rare sono quelle che praticano veramente una qualsiasi religione.
L'ignoranza nei confronti di Dio è molto diffusa. Spesso ci si ritrova a dover ascoltare le lamentele di chi non crede (e spesso anche di chi crede) riguardo al loro concetto un po' confuso di Dio e a quello che si aspettano da lui.
Spesso ci si sente dire che Dio è solo un amico immaginario inventato da qualcuno per qualche motivo e che la religione non è altro che un folle delirio collettivo, senza alcun fondamento razionale...
In realtà Il bisogno di credere in qualcosa che va al di la di ciò che possiamo vedere e toccare è insito in ogni uomo. Credere in Dio può essere qualcosa che nasce anche da un pensiero razionale, ponendosi domande ad esempio riguardo all'origine dell'universo, al perché siamo qui, perché la vita funziona così e non in altro modo. La scienza può fornire risposte riguardo a ciò che ci circonda, ma non potrà mai rispondere in modo esauriente a quelle domande profonde che ciascuno di noi ha dentro di se. L'unica alternativa ad un universo "meccanico" e caotico, quindi, è credere nell'esistenza di un progetto divino o in una qualche entità suprema.


sabato 23 marzo 2013

Chi ha detto che le razze umane non esistono?


La verità è che la gente non affronta spesso l'argomento perché ha paura di essere definita razzista.
Ma dovete mettervi l'animo in pace, fidatevi quando vi dico che credere nell'esistenza delle razze non ha niente a che vedere col razzismo al contrario di quanto vogliono farvi credere.

In questo post analizzeremo insieme il concetto di razza, e il perché credere nelle razze umane non è una cosa da razzisti...


lunedì 18 marzo 2013

Quando l'uomo era piccolo come un topo...


Come sappiamo l'uomo discende dalle scimmie... ma cosa eravamo prima di essere una scimmia?
Effettivamente non sono molti quelli che si pongono questa domanda.

Andiamo a scoprire insieme i nostri lontani antenati, per farlo dobbiamo tornare indietro di circa 150 milioni di anni, nel Cretaceo, quando i dinosauri erano all'apice della loro evoluzione e regnavano incontrastati sul pianeta.

Tutto però ha inizio molto prima, infatti si ritiene che i primi proto-mammiferi comparvero contemporaneamente ai dinosauri. Avevano molte caratteristiche in comune con i rettili, ad esempio deponevano le uova e avevano un modo di camminare tipico delle lucertole ovvero tenendo le zampe larghe rispetto al corpo. Ma non è di questo che voglio parlare...

sabato 16 marzo 2013

Antropocentrismo, l'origine di tutti i mali.

Fin dalle prime civiltà l'uomo ha iniziato ad elaborare pensieri e addirittura intere religioni basate sull'antropocentrismo.
Questo, come un enorme effetto domino, ha contaminato poi tutto il mondo con la diffusione delle principali culture dominanti.
L'antropocentrismo è il principale responsabile di tutti i mali del nostro tempo a partire dalla fame, dalle malattie (fisiche e psichiche), dalla povertà fino a giungere al capitalismo, allo specismo e allo sfruttamento senza riguardo della Natura.

Ma che cos'è l'antropocentrismo? Analizziamo insieme questo modo di concepire l'Universo purtroppo ancora molto diffuso.